sabato 3 settembre 2011

Specchio, specchio delle mie brame...

La notizia sembra uscita dalla favola di Grimm di due secoli fa, quando la matrigna di Biancaneve interrogava ogni giorno il suo specchio magico per avere conferma sulla "più bella del reame"...
Ebbene lo specchio del proprio bagno o del proprio guardaroba sarà presto come quello delle favole: assolutamente inerattivo per poter rispondere alle domande vocali o gestuali di chi sta davanti. Gli sviluppatori del Nyt, grazie alla tecnologia di Microsoft, hanno configurato uno specchio di tipo Lcd che, interrogato, scarica informazioni a tutte le ore tramite i canali satellitari all news, gli smartphone o i tablet. Leggere le ultime notizie mentre ci si pettina o ci si fa la barba, sarà semplice come sintonizzaarsi sulla stazione radio preferita.

Ma c'è di più: lo specchio magico (il cui prototipo è già funzionante presso il New York Times) potrà funzionare come un beauty consultant, monitorando corpo e peso, consigliando i vestiti adatti alle previsioni meteo, fornendo consigli sull'utilizzo di cosmetici e farmaci (attraverso la lettura dei codici a barre delle confezioni).

E per makeup artists e parrucchieri si potranno sviluppare interessantissime applicazioni per rendere ancora più fruibile e condiviso il look proposto alle proprie clienti. Essenziale però stabilire prima a quale voce lo specchio dovrà rispondere...