martedì 25 ottobre 2011

Appy days: ad ognuno la sua App


Sono arrivate a quota 500mila con oltre 17miliardi di downloads! Costituiscono una galassia in esponenziale espansione. Per il mondo dell’editoria rappresentano la terza grande rivoluzione (dopo Gutenberg e Internet). Per il mondo della comunicazione, un’opportunità nuova e stimolante per trasmettere news e informazione. Per le aziende, strumenti innovativi per
attrarre il consumatore e entrare nel portfolio delle sue scelte digitali (così come le carte di credito sono entrate nel portafoglio delle spese quotidiane).

Ed ecco che –tutti insieme appassionatamente- ci si lancia nel developement delle Apps… Ma: quali sono i segreti per arrivare a disporre di un’App vincente? Quali passi occorre fare prima di partire? Come procedere con l’identificazione del proprio target? Come testare le Apps? Quali gli accorgimenti per il loro updating? Perché e come: contenuti, semplicità, aggiornamento, interattività… Portano al successo? Apple resterà vincente su Android?
Attorno a queste tematiche si sviluppa la mia relazione alla BeautyWebConference di Milano organizzata da bellezza.it con il patrocinio di Unipro. Il titolo l’avrete già intuito: “In un mondo di Apps”.

Prima di me sul palco degli oratori: Laura Salibba di Nielsen (beauty care e scenario dei consumi), Paolo Chiaramida di T-Shop (e-commerce), Francesca Rizzardi di LeonardoAdv (digital advertising), Lia Guizzardi di G&P (usare i tablet).
Al termine della conference: proclamazione dei vincitori dei BeautyWebAwards 2011 per i migliori siti del settore bellezza.

Roberto Pissimiglia