lunedì 23 giugno 2014

Acquisti online: usi e costumi degli italiani (e delle italiane)

Circa 20 milioni di utenti del nostro Paese hanno comprato online almeno una volta nella vita, e oltre 16 milioni lo
hanno fatto negli ultimi 3 mesi. Gli e-shopper che comprano ogni mese sono aumentati quasi del 20% nell'ultimo anno e quelli che fanno almeno 1 o 2 acquisti in un trimestre sono il 3,7% in più rispetto ad aprile 2013. Per un totale di acquisto stimato per fine anno in 200 milioni di operazioni.

Sono alcuni dei dati rilevati da un'analisi commissionata da Netcomm e realizzata con Banzai, Postecom e QVC. Analisi che rivela anche una nuova tendenza: il passaggio dall'ecommerce classico al Net Retail, “inteso come un'evoluzione dell'ecommerce che investe i comportamenti di acquisto ad ampio spettro destinato a rivoluzionare il vecchio modo di individuare, scegliere e acquistare i prodotti”. A spiegarlo Roberto Liscia, Presidente di Netcomm, che precisa “se gli acquisti online incidono per il 2% sul totale del commercio, in realtà ben il 10% dei 700 miliardi di acquisti retail è deciso informandosi sul web".

Sesso degli acquirenti nelle vaie categorie
(uomini-donne) Fonte: indagine Net Retail di Netcomm e Human Highway, Q1 2014 (campione di 3.041 casi)

In internet, le differenze per sesso tra gli acquirenti sono evidenti: alcune categorie sono dominate dalle donne, come i cosmetici comprati per il 90,8% da e-shopper di sesso femminile, mentre altre hanno un profilo maschile come le assicurazioni (90,9% di utenti). E se il valore medio dello scontrino è circa lo stesso tra uomini e donne, (80 e 78 euro), per ogni 100 euro generato da acquirenti di sesso maschile in una data categoria, le donne acquistano 193 euro di cosmetici.
Spesa delle donne ogni 100€ spesi dagli uomini
Fonte: indagine Net Retail di Netcomm e Human Highway,
Q1 2014 (campione di 3.041 casi)