martedì 7 novembre 2017

Cosmetici a domicilio: è boom di vendite


Continua a crescere il fatturato delle vendite di cosmetici a domicilio: dopo il del +7,8% del 2016, il 2017 si apre con un +7,5% nel suo primo semestre. Lo rivela, sui valori preconsuntivi del 2016 e sulle proiezioni per il 2017, il report del Centro Studi di Cosmetica Italia.

Tra i motivi del successo, la possibilità di provare il prodotto prima di acquistarlo. I motivi per cui i numeri continuano a crescere nonostante il boom del digitale sono due: il faccia a faccia e il modello "party", che riunisce fino 15 persone. Ma una formula non esclude l’altra tanto che, secondo il Beauty Report Cosmetica Italia, il 63% delle aziende decide di integrarle. I contatti continuano invece a essere frutto del passaparola tra familiari e conoscenti per il 70%.

Naturalmente i social network aiutano ad ampliare e trasformare la rete di vendita. La maggior parte delle consulenti ha proprie pagine legate ai social dell’azienda, da cui si può lanciare in video tutorial che meglio illustrano i prodotti di cui sono ambasciatrici. È il cosiddetto "social selling", portato in Italia da alcune aziende USA. Le consulenti diventano sempre maggiormente protagoniste: ognuna con una propria pagina web e-commerce, i propri profili social e la possibilità di organizzare momenti di incontro sul web (detti Virtual Party), da unirsi ai tradizionali home parties.